Regolamento Scuola Primaria

La scuola è una comunità che collabora con altre istituzioni, in particolare con la famiglia, dove tutti sono chiamati a dare il loro contributo attivo e personale per creare un clima di benessere che permetta la maturazione e valorizzazione di ogni persona; in particolare tra gli obiettivi della scuola dell’obbligo c’è quello di educare lo studente alla Convivenza Civile, ovvero di aiutarlo a maturare tutta una serie di stili di vita e di comportamenti riguardanti le varie sfere relazionali.
Nella scuola, inoltre, l’alunno continua il suo processo di socializzazione iniziato all’interno della famiglia. E’ soprattutto in queste due istituzioni, infatti, che vengono insegnate le prime regole di comportamento e fatte esercitare le prime capacità critiche e di giudizio.
Per poter funzionare efficacemente e raggiungere le proprie finalità, la scuola ha bisogno di regole che devono essere il più possibile condivise e fatte rispettare.

Orario delle Lezioni

L’ingresso degli alunni ha inizio alle ore 8.00 e le lezioni si susseguono con questa scansione:

Lunedì – martedì – mercoledì – venerdì 8.00 / 13.00;

Giovedì – sabato 8.00 /  12.00;

N.B. dal 17 dal 29 settembre l’orario scolastico è il seguente: 8.15/12.00;

Dal 01/10/2018 al 25/05/2019 l’orario è il seguente 8.00/13.00;

Dal 27/05/2018 fino al termine delle attività didattiche l’orario sarà 8.00/12.00.

Vigilanza e regolamentazione di vari momenti della giornata, accesso alla scuola, intervallo ed utilizzo dei servizi igienici.

  • Agli ingressi della scuola è sempre di turno un collaboratore scolastico addetto al controllo;
  • Tutti gli alunni dovranno entrare ed uscire dall’ingresso e per le scale assegnate alla loro classe, seguendo il tragitto previsto;
  • I genitori che accompagnano i figli non devono trattenersi all’interno della scuola, salvo autorizzazione per casi particolari;
  • Durante la prima ora di lezione e negli ultimi 20 minuti della mattinata agli alunno non sarà permesso di uscire dalla classe, se non in casi del tutto eccezionali e a discrezione del docente. Nelle altre ore possono uscire con l’autorizzazione dell’insegnante;
  • L’intervallo si svolgerà in aula e/o nella parte di corridoio antistante la propria classe secondo i turni previsti, sotto la vigilanza dei docenti della terza ora e dei collaboratori scolastici;
  • Al termine delle lezioni i docenti dell’ultima ora accompagneranno la classe, in fila al portone d’ingresso;
  • Al suono della campanella gli alunni potranno uscire dall’edificio;
  • Durante il tragitto in pullman casa – scuola – casa la sorveglianza non compete alla scuola.

Uscita Anticipata

L’alunno può uscire da scuola prima del termine delle lezioni solo se affidato ad un genitore o ad una persona maggiorenne da lui delegata (per iscritto, in segreteria) che firmerà dal collaboratore dell’ingresso e il docente in servizio annoterà l’ora di uscita sul registro elettronico e archivierà la giustificazione.
Materiale scolastico personale e di uso comune e uso di telefoni cellulari, tablet o altri dispositivi di registrazione.

Materiale scolastico personale e di uso comune e uso di telefono cellulari, tablet o altri dispositivi di registrazione.

  • Gli alunni devono presentarsi a scuola forniti di tutto l’occorrente per le lezioni della giornata.
  • Non è consentito far pervenire a scuola merenda e/o materiale dimenticati, né telefonare a casa per dimenticanze di materiali.

Rapporti e Comunicazioni Scuola Famiglia

Gli alunni devono sempre avere con sé il diario, in esso verranno annotate, oltre ai compiti da svolgere a casa le comunicazioni di vario genere inviate della scuola. La famiglia è tenuta a controllare costantemente il diario, firmare tempestivamente le comunicazioni (dal Dirigente e dai docenti).

  • I docenti stabiliranno un orario di ricevimento individuale settimanale, e i genitori: esso verrà consegnato ad ogni singolo alunno e affisso in ogni aula. L’insegnante riceverai (i genitori)  dietro prenotazione scritta su diario.
  • E’ indispensabile che i genitori disdicano la prenotazione nel caso non riescano ad essere presenti.
  • Tali ricevimenti saranno sospesi in alcuni periodi dell’anno preventivamente comunicati.

La scuola prevede momenti di riunioni collegiali:

  • Nelle assemblee, o ottobre, per eleggere i rappresentanti dei genitori in senso ai Consigli;
  • A dicembre, febbraio e aprile/maggio, negli incontri dei docenti, per un colloquio individuale, con le famiglie degli alunni;

Sono, inoltre, previsti Consigli di Classe/Interclasse con i rappresentanti dei genitori eletti.

I docenti hanno facoltà di richiedere colloqui con le famiglie nell’ottica di un rapporto scuola – famiglia più trasparente ed efficace; devono comunque essere disponibili ad eventuali incontri richiesti.

  • Non è concesso portare a scuola oggetti estranei all’all’attività didattica non autorizzati dall’insegnante. La scuola non è responsabile dello smarrimento o rottura da tali oggetti. L’insegnante può ritirare, per poi restituirlo ai genitori, materiale che causi particolare distrazione o che si a ritenuto pericoloso.
  • Durante l’orario scolastico i telefono cellulari devono essere tenuti spenti e tenuti all’interno degli zaini. Eventuali esigenze di comunicazione tra gli studenti e le famiglie, dettate da ragioni di particolare urgenza o gravità, potranno sempre essere soddisfatte, previa autorizzazione del docente, mediante il telefono della scuola.

Si ricorda che la diffusione di immagini (foto e/o video) senza il consenso scritto degli interessati si configura come violazione della privacy e oltre che a portare a sanzioni disciplinari è perseguibile dalla legge.

  • L’ Istituzione scolastica non ha e comunque non si assume alcuna responsabilità né relativamente all’uso improprio o pericoloso che gli studenti dovessero fare del cellullare (es.: inviare/ricevere messaggi a/da soggetti ignoti agli stessi genitori), né relativamente al loro smarrimento,
  • La classe è responsabile del materiale in dotazione e del decoro dell’aula e/o dei laboratori frequentanti;
  • Durante le lezioni è vietato consumare cibi e bevande.

Giustificazione dei ritardi e delle assenze

  • I ritardatari oltre i 10 minuti dovranno attendere la 2^ ora prima di entrare in classe; il ritardo verrà comunque segnalato sul registro di classe elettronico dall’insegnante presente alla prima ora di lezione.
  • Le assenze devono essere giustificate dal genitore dell’alunno o persona facente le sue veci.
  • Il controllo periodico delle assenze è compito del coordinatore della classe, che avvisa il Dirigente Scolastico e le famiglie in caso di frequenza non regolare.
  • Durante i periodi di assenza è necessario che i genitori o gli studenti stessi si informino presso i compagni di classe circa il lavoro svolto e i compiti assegnati. L’ insegnante non è tenuta a far recuperare i compiti.
Close