Progetto Sport

Scuola Paritaria per 

l’Infanzia e Primaria

“Giovanni XX III”

Progetto Sport.

Coordinatrice del progetto: Prof.ssa Andronaco Giusy.

Responsabile del progetto: Prof.ssa Antonella Crea.

“LO SPORT E’…..”

Giornata dello SPORT

“CAMPIONI PER UN GIORNO”

Interventi:

Dott. Rosario Schiavone presidente della Squadra di calcio Gioiese

Francesco De Lorenzo B.C.C. Basket G.T. – Tesserato C.S.I.

Lino Cangemi presidente di Sud-Trek

Palma De Leo pluri-campionessa di corsa campestre

Giacomo Franco Direttore sportivo della squadra di pallavolo femminile Metauria

Dal gioco solo per gioco, al gioco per sport, al gioco di squadra…alla sana competizione… alla voglia di superare tutte le difficoltà.

Destinatari del Progetto: le classi prime, seconde, terze, quarte e quinte della Scuola primaria “Giovani XXIII”.

Finalità: Conoscere le potenzialità del proprio corpo. Essere protagonisti secondo le proprie capacità sempre migliorabili. Dominare gli spazi e gli oggetti. Acquisire una giusta capacità di relazione collaborativa ed una sana competizione tra alunni di classi parallele. Comprendere che lo sport è continuare a lottare per vincere nonostante le ripetute sconfitte.

Obiettivi Didattici:

  • Giochi istintuali-liberatori e giochi senso-percettivi;
  • Schemi posturali e schemi motori di base;
  • Capacità coordinative (equilibri, lateralità, coordinazione oculo-manuale, organizzazione spazio-temporale, coordinazione dinamica generale).

Strumenti:

  • Piccoli attrezzi strutturati e non.

Svolgimento del progetto:

Il progetto è strutturato in sei incontri destinati a tutte le classi.

Il primo incontro prevede l’intervento di diversi esperti-tecnici della materia sportiva i quali, in base alle diverse esperienze, spiegheranno agli alunni come lo sport non è solo gioco ma sana competizione, aggregazione, solidarietà e voglia di farcela.

L’incontro sarà animato dai relatori mediante video e racconti di esperienze personali. Interverranno all’incontro il dottor Rosario Schiavone, il quale racconterà la storia della squadra dalla serie D alla seconda categoria. 

Francesco De Lorenzo che racconterà la sua esperienza nel mondo del Baket.

Lino Cangemi ( promotore del progetto “Diversi Sentieri”) il quale spiegherà il suo impegno costante nel solidale e racconterà ai ragazzi il trekking e il senso del suo progetto “Diversi Sentieri” nato per far vivere felicemente l’escursionismo agli amici diversamente abili. (Si propone una passeggiata per i sentieri naturali del nostro territorio).

Palma De Leo spiegherà spiegherà come la competizione può essere sana pur gareggiando per vincere.

Giacomo Franco racconterà ai bambini la propria esperienza nella pallavolo femminile.

La durata del primo incontro sarà di un’ora e si terrà nell’Auditorium scolastico “Giovanni XXIII”.

Le lezioni seguenti prevedono una giornata in compagnia della squadra di calcio Gioiese, una giornata con la squadra di Basket, una passeggiata tra i sentieri in compagnia del gruppo di Trekking Sud-Trek, una lezione di corsa campestre guidata dalla pluri-campionessa Palma De Leo ed una giornata sui campi di pallavolo.

Le lezioni sopra citate e previste in calendario che non potranno essere espletate, per qualsivoglia motivo, saranno recuperate in altre date previo accordo con Dirigente Scolastico, con le docenti e con gli esperti-tecnici.

E’ prevista una manifestazione finale collettiva di “CAMPIONE PER UN GIORNO” nel mese di Maggio con data da concordare e da stabilite in seguito che vedrà interessate tutte le classi della Scuola primaria e dell’infanzia, la squadra di calcio Gioiese, la squadra di Basket Gioiese, la partecipazione del gruppo di trekking Sud-Trek e della campionessa di corsa campestre Palma De Leo. Interverranno alla manifestazione finale il Dirigente scolastico e i suoi collaboratori diretti, le Autorità civili e Religiose.

Tutto ciò sarà realizzato attraverso corsi, tornei d’interclasse e manifestazione che vedranno protagonisti gli alunni destinatari del progetto in modo da offrire occasione di divertimento, crescita ed educazione permanente alla salute al benessere ma principalmente alla cooperazione ed alla solidarietà.

Il progetto si propone le seguenti finalità:

  • Aumentare la pratica qualificata delle attività motorie nella scuola primaria;
  • Mettere in evidenza il valore socializzante dello sport ed aiutare a stabilire positivi rapporti interpersonali;
  • Far sperimentare i corretti valori dello sport e la rinuncia a qualsiasi forma di violenza.

Obiettivi Relazionali:

  • Saper gestire la propria persona nel gruppo;
  • Saper progettare esperienze comuni;
  • Saper aiutare e farsi aiutare;
  • Rispettare le regole, i compagni di squadra, gli avversari;
  • Fornire momenti di confronto tra coetanei per lo sviluppo di un corretto concetto di competizione, definendone l’importanza in ambito educativo e limitandone nello stesso tempo le degenerazioni.

Conclusione:

Il gioco è la vita stessa del bambino: una certezza con la quale si è riusciti a giustificare l’insegnamento dell’educazione motoria attraverso un’attività ludica. Il bambino vive così un’esperienza completa con la quale conosce se stesso, lo stare con gli altri e il collaborare con gli altri; riuscire quindi ad esprimersi in qualcosa di importante ma sempre a propria misura, imparando a gestire il proprio corpo e le proprie emozioni. Le proposte id gioco devono sempre tenere in considerazione a chi vanno rivolte e quindi l’età e le esigenze di movimento delle bambino. Agli inizi del processo formativo dello sviluppo motorio degli allievi, gli schemi motori sono presenti in forma grossolana e poco sciolta, sotto l’aspetto coordinativo. Una corretta e continua programmazione di giochi da parte dell’insegnante può sollecitarli, ampliarli ed arricchirli a tal punto da farli diventare condotte e abilità specifiche vere e proprie nelle quale si fondono i numerosi gesti tecnici dello sport.

 

Gioia Tauro 03 Novembre 2015. 

Gioia Tauro, presentato il progetto “Lo sport è”.

Gioia Tauro, progetto sport…

 

 

 

Close