PROGETTO INGLESE

maxresdefault

Insegnare l’Inglese nella Scuola dell’Infanzia nasce dall’esigenza di far conoscere in modo sistematico, attraverso un corretto sviluppo delle abilità linguistiche, una lingua straniera in età precoce. Ritenendo che nel processo di crescita del bambino siano di fondamentale importanza l’acquisizione e il progressivo consolidamento delle competenze comunicative, il progetto è mirato all’acquisizione spontanea della lingua inglese, pertanto l’insegnamento si svilupperà con metodologie partecipative nel contesto delle attività quotidiane in modo da facilitare il coinvolgimento e l’apprendimento.  Per l’elaborazione del progetto si è tenuto conto degli studi condotti sull’organizzazione delle conoscenze che  individuano nel periodo compreso tra i tre e i cinque anni la fase ottimale per alimentare, tramite itinerari formativi adeguati, le potenzialità di acquisizione di una lingua straniera basandosi sulle capacità percettive del bambino e quindi sulla naturale capacità di riprodurre suoni, ritmi e intonazioni.
Valutata anche la crescente necessità di adeguare agli standard europei le conoscenze della lingua straniera in età scolare, il progetto farà leva sulla motivazione all’apprendimento stimolata quotidianamente dagli input forniti ai bambini da video giochi, internet, programmi TV, satellitari etc.. L’intero lavoro si vuole porre inoltre, nell’ottica della continuità, come strumento per facilitare il percorso conoscitivo del bambino all’ingresso nella scuola primaria.
L’approccio è basato principalmente sull’ascolto per abituare l’orecchio ai suoni della nuova lingua, ma anche sulla comprensione e ripetizione. 

METODOLOGIA DI INTERVENTO
Considerato che i bambini imparano meglio “facendo”, tutte le attività proposte saranno mirate al loro coinvolgimento attivo nel processo di apprendimento, infatti saranno privilegiati i momenti dedicati al lavoro di gruppo e l’aspetto ludico del contesto.

Lo sviluppo del progetto seguirà l’operare della Scuola dell’Infanzia nel rispetto dei ritmi di ogni bambino. Sarà altrettanto fondamentale intervenire con rinforzi in lingua inglese e italiana che incentiveranno le attività dei piccoli.
Si evidenziano di seguito altri obiettivi e i traguardi oltre a quelli già indicati che saranno comunque soggetti, come l’intero progetto, alla flessibilità di cambiamento in base alle esigenze dei bambini e al percorso dell’insegnante nominato.

TRAGUARDI DI SVILUPPO

  • Conoscenza e rispetto di altre culture; 
  • Sensibilizzazione ad un nuovo codice linguistico;
  • Acquisizione di un nuovo codice linguistico;
  • Sviluppo della capacità di simbolizzazione e di nuovi processi cognitivi;
  • Potenziamento delle abilità necessarie a stabilire relazioni con gli altri.

TRAGUARDI DI SVILUPPO INTERMEDI

  • Saper salutare nei vari momenti della giornata;
  • Chiedere e saper dire il proprio nome;
  • Chiedere “per favore” e saper ringraziare;
  • Chiedere e saper dire la propria età;
  • Saper augurare “Buon Compleanno”;
  • Conoscere ed enunciare i colori;
  • Individuare le varie parti del corpo;
  • Conoscere il nome degli alimenti, animali, oggetti più comuni;
  • Conoscere ed enunciare i nomi della settimana;
  • Comprendere semplici ordini e richieste e saperle riformulare.

Il progetto si svolgerà per tutta la durata dell’anno scolastico.